BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA
Visualizzazione post con etichetta SUD. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta SUD. Mostra tutti i post

mercoledì 30 maggio 2018

Quando si distrugge l’ambiente per profitto, si distrugge anche l’essere umano che ci vive

Abbiamo detto no al nucleare per i danni sull’ambiente e quindi alla salute umana, eppure ne siamo di fatto già vittime.

C’è un impianto nucleare in provincia di Matera. i chiama Itrec.
È dell’ENEA,  CHE è un ente pubblico di ricerca che opera nei settori dell’energia, dell’ambiente e delle nuove tecnologie a supporto delle politiche di competitività e di sviluppo sostenibile, vigilato dal Ministero dello sviluppo economico. 

venerdì 16 marzo 2018

La nuova «Questione meridionale»

La «questione meridionale» è tornata, dopo una lunga stasi, a sollecitare l’attenzione dei commentatori, a causa dei risultati elettorali che sembrano aver riportato al centro un carattere costitutivo della storia d’Italia. Si riaffaccia così l’immagine di un Paese che scorge nella polarizzazione fra Nord e Sud una sorta di costante della sua identità.

martedì 22 agosto 2017

DI ABUSIVISMO SI MUORE. #ischiaterremoto

Sono oltre seicento le case abusive destinate ad essere demolite sull'Isola d'Ischia. Ventisettemila, invece, le pratiche di condono presentate negli ultimi 30 anni, in virtù delle tre leggi di sanatoria degli abusi. Una marea di cemento senza controllo e fuorilegge ha letteralmente devastato il territorio dell'isola più grande del golfo di Napoli, colpita ieri sera da una scossetta di terremoto.  

domenica 15 gennaio 2017

Italia sempre più DISUNITA

Negli ultimi 30 anni l'Italia si è sempre più disunita e disgregata, dove le disuguaglianze sono acuite come anche le povertà. Disuguaglianze accentuate anche geograficamente parlando, con il Sud che ha perso ulteriore terreno– dal 2008 al 2017 – con aumento dei disoccupati, del reddito, degli under 30 senza un lavoro e un titolo di studio, un impressionante ritardo riassumibile in pochi dati, primo tra tutti il Pil che in 10 anni è calato del 10,2%, contro il -5,5% del Centro-Nord e un -6,6% dell’Italia nel suo complesso.

martedì 10 gennaio 2017

Saviano/De Magistris, il Sud ha bisogno di valori e non di demagogia

Nello scontro Saviano-De magistris, FREE-ITALIA ha idee chiare  su questa inutile vicenda e auspica lo stop alle misere parole: Saviano sembra in perfetta sintonia con la narrazione renziana su Napoli e il Sud. La sua voce si leva ogni volta che c'è un attentato o un fatto criminale e mai una volta ho letto un suo scritto che se la prende col Ministro degli Interni, almeno con quelli di questo governo e di quello che lo ha preceduto (i governi hanno la responsabilità principale del reprimere e prevenire mafia, camorra e criminalità) ma continua a descrivere la città e i cittadini ad essere un luogo "in cui non cambia niente".

martedì 27 settembre 2016

#PontesulloStretto 2.0

A volte tornaNO, direte voi. L'aveva promesso Berlusconi… Beh, ora l'a riscoperto anche Matteo Renzi, e quasi senza farsi scappare da ridere mentre lo diceva. Sarà perché parlava davanti a Pietro Salini, numero uno dei costruttori delle "grandi opere" (il gruppo Salini-Impregilo), in una celebrazione alla Triennale per il 110 anniversario della società. Sarà perché nella testa sua e di Padoan non ci sono altre possibilità di intervento pubblico in economia… ma è rimasto quasi serio nel tirar fuori il pacco-regalo impolverato e consunto dal riciclo.

venerdì 9 settembre 2016

TRAGEDIA FERROVIARIA ESTATE 2016....OLTRE IL DANNO LA BEFFA!!!

L'assicurazione chiede alle vittime del disastro dei treni in Puglia x il risarcimento, niente poco di meno ke ...il biglietto...che naturalmente si è polverizzato con loro!o si è perso!
Ma vergogna! Meno male che lo Stato dice :non vi
Lasceremo soli.....Vergogna...d'ora in poi biglietti tatuati o cuciti nelle mutande.. in caso di sinistro almeno potranno risarcire una miseria post Mortem .. ritrovando il titolo di viaggio.. che deve esser vidimato e non bruciato né bagnato né sporco di sangue se no non si legge bene.. .. mi raccomando. .  E se dovete scappare, invece di salvare la borsa cercate nella carcassa il biglietto. .. e solo dopo fatevi ricoverare......

mercoledì 1 ottobre 2014

A Partinico, in Sicilia, una piccola emittente televisiva combatte Cosa Nostra facendo informazione

Questo articolo è uscito il 28 Agosto 2014 Fonte The Post Internazionale.....Come al solito delle cose sane o ne parlano gli altri o nessuno qui ne parla..chissà perchè si deve ad ogni costo non informare i siciliani che si può e si deve fare bene... R.B.

martedì 30 settembre 2014

Catania: purtroppo il disoccupato Salvatore La Fata non ce l'ha fatta

“Provo dolore e anche rabbia – ha detto Bianco, Sindaco di Catania – per la vicenda umana di questo cittadino catanese. Subito dopo il gesto avevo rivolto un richiamo ai governi regionale e nazionale affinché sbloccassero subito tutte le opere cantierabili creando opportunità di lavoro. La Sicilia è terra di disoccupati e se sono fortunati trovano lavoretti  e troppo spesso sfruttati per sopravvivere con le loro famiglie. In una simile situazione la legge può apparire persino persecutoria agli occhi di chi è consumato dalla sfiducia e la disperazione può indurre anche le persone più equilibrate e oneste a compiere scelte estreme, dall’illegalità al tentativo di suicidio. Ecco perché, nel nome di Salvatore La Fata, occorre un colpo d’ali per rimettere in moto l’economia catanese e quindi l’occupazione”.

TRAPANI: QUANDO LA FORZA DELLE IDEE E LA CULTURA D'IMPRESA VINCONO SULL'INDOLENZA: nasce IMPRESA & LAVORO – società cooperativa a mutualità prevalente.

IMPRESA & LAVORO – società cooperativa a mutualità prevalente.
I Siciliani hanno sempre avuto dei dubbi sulla “forza delle idee”, per comodità, indolenza, destinati così a non cambiare mai, quindi serve cultura e cultura d'impresa, miscelate danno vita al miracolo della produzione dando un calcio all'atavica indolenza, certo significa avere coraggio  e voglia di liberarsi dalle catene che piacciono tanto: vivere facendosi mantenere, perchè esporsi se posso sopravvivere? Ma nel nostro caso la forza delle idee e la voglia di cambiare hanno avuto il sopravvento:

domenica 28 settembre 2014

Triathlon a Palermo. 28 settembre 2014

Questa mattina a Palermo – Mondello c'è stata la competizione triathlon: Nuoto, Bicicletta, Corsa -
perchè scrivo di questa competizione?

Sicilia: Erice Casa Santa......e la pista ciclabile.....tra il fare bene ed il fare furbetto!

La pista ciclabile di Erice Casa Santa, in costruzione da più di un anno, si sviluppa per i 450 metri che separano il litorale dalla funivia che porta al borgo medievale.

Carmelo e Laura: Martedì i funerali . "Traditi dalle Macalube"

ARAGONA (AGRIGENTO) - Il giorno dopo parla il sindaco di Aragona Salvatore Parello, sconvolto dalla tragedia della riserva delle Macalube: il sindaco ha convocato una giunta straordinaria per fare il punto della situazione.

otto boss accettarono i soldi offerti dai Servizi per trattare con lo Stato"

PALERMO - Il Protocollo Farfalla non è stato soltanto un programma di lavoro per cercare di carpire informazioni dai mafiosi al 41 bis. Ma un vero e proprio accordo operativo tra Servizi (l'ex Sisde) e Direzione delle carceri (Dap) per gestire in tutta segretezza 8 capi delle mafie italiane che nel 2004 avevano accettato di trattare con lo Stato e diventare confidenti di rango. "Si sono detti disponibili a fronte di un compenso da definire". Questo è scritto nel "protocollo" che i pm di Palermo hanno ricevuto dai colleghi di Roma: ora il documento è al centro di un'inchiesta, che deve verificare se in questi ultimi anni c'è stata una nuova trattativa poco chiara fra uomini dello Stato e il gotha delle mafie in carcere. 

sabato 27 settembre 2014

A fuoco la raffineria di Milazzo.

 IGNOTE LE CAUSE DEL TREMENDO INCENDIO. IMMEDIATO L’INTERVENTO DI VIGILI DEL FUOCO, PROTEZIONE CIVILE, POLIZIA, CARABINIERI, GUARDIA DI FINANZA. PER TUTTA LA NOTTE LA GENTE SI E’ RIVERSATE NELLE STRADE TEMENDO UN’ESPLOSIONE. MA LA SITUAZIONE, PER FORTUNA, SEMBRA SOTTO CONTROLLO

mercoledì 24 settembre 2014

Presa da una forma di pura follia: ascolto..... Assemblea Riunita Somari

Non so....li sto seguendo, guardando, ascoltando. Beh  Hanno raggiunto delle capacità di recita che raggiunge il suo apice con Musumeci, un testo di pura arte teatrale, deve aver passato ore ed ore davanti ad uno specchio a recitare, recitare la parte del saggio, del giusto e dell'offeso.

martedì 23 settembre 2014

Incidente sulla Palermo-Catania, morta ragazza di 17 anni

i Palermo. Una ragazza di 17 anni ha perso la vita tra Buonfornello e Termini Imerese. La sua auto si è scontrata con un’altra vettura e poi si è ribaltata. Per lei non c’è stato niente da fare. E’ successo al chilometro 36,800, nei pressi dello svincolo di Buonfornello. Chiusa al traffico la carreggiata in direzionePalermo.

lunedì 22 settembre 2014

PALERMO: LA CITTA' DEL PEGGIO....DOVE IL PEGGIO VIENE AMOREVOLMENTE CURATO.

Passeggiare per Palermo, un'avventura unica....dove la storia si perde....si perde, nel senso reale del termine... i mercati storici, tanto decantati e dipinti..oggi sono puntellati e transennati....ma non perchè c'è in opera un consolidamento o un ripristino dei luoghi....no..no staranno li per l'eternità.....futuri scavi archeologici porteranno alla luce solo tubi di ferro arrugginiti e i posteri decreteranno che Palermo era una città dove la produzione del ferro era la prima industria!

venerdì 19 settembre 2014

Trivelle nei nostri mari.....Basta!

Siamo lieti di apprendere che è stato depositato il ricorso al TAR per fermare il progetto OffShore Ibleo, al largo della costa tra Gela e Licata. Anche l’AnciSicilia, infatti, nei mesi scorsi ha aderito alla battaglia giudiziaria promossa da varie associazioni ambientaliste, tra cui Greenpeace”.

giovedì 18 settembre 2014

CATANIA: inchiesta sui bilanci di Catania Indagati ex amministratori e dirigenti


Il  Comune di Catania finisce nuovamente sotto la lente di ingrandimento della Procura per i bilanci degli anni 2009, 2010 e 2011. Sono venti le persone indagate per il reato di falso ideologico commesso da pubblico ufficiale in atti pubblici fra loro anche l’ex sindaco Raffaele Stancanelli, due ex assessori al Bilancio, Roberto Bonaccorsi (oggi sindaco di Giarre) e Gaetano Riva e molti dirigenti comunali come il responsabile pro tempore della Direzione Ragioneria Generale del Comune, Giorgio Santonocito.