BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA
Visualizzazione post con etichetta Russia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Russia. Mostra tutti i post

venerdì 23 giugno 2017

Verso una guerra totale

Un folle pilota americano ha abbattuto un aereo siriano che stava attaccando l’ISIS. Questo conferma che Washington non sta combattendo i terroristi, ma li sta proteggendo, in quanto suoi agenti in Siria per rovesciarne il governo.

lunedì 3 aprile 2017

San Pietroburgo, esplosione in metro: 10 morti

Il terrorismo torna a colpire la Russia. Lunedì mattina c’è stata una esplosione lungo la linea blu della metropolitana di San Pietroburgo, nel tratto tra le fermate Politecnico (Teknologhiceskij Institut ) e Piazza Sennaja. Almeno dieci persone sono morte, diverse decine sono rimaste ferite. Tra loro ci sono anche alcuni bambini, colpiti dagli oggetti contundenti contenuti nell’ordigno esploso.

venerdì 27 gennaio 2017

Il fascismo avanza: Russia cancella il reato di picchiare. Trump boicotta aborto

La Russia di Putin, il Putin che tanto affascina le destre europee (compreso grillo e salvini) e tanta fiducia ispira nella nuova Amministrazione americana. la Russia di Putin e della Chiesa Ortodossa, perché governo e Chiesa in Russia vanno a braccetto su molte cose, soprattutto ormai su come educare il popolo e quali siano i valori buoni da promuovere e quelli cattivi da combattere. Bene, nella Russia di Putin e delle Chiesa Ortodossa, pere oceanica volontà della Duma, cioè del Parlamento, in 380 contro 3 hanno votato una legge su famiglia, uomo, donna, figli e su quello che reciprocamente si fanno questi soggetti dentro le mura di casa.

sabato 10 settembre 2016

Siria, accordo raggiunto Usa-Russia per una tregua e transizione

Russia e Stati Uniti hanno annunciato di aver trovato un accordo sulla Siria a partire da un piano di "cessazione delle ostilità" che inizierà lunedì 12 settembre. Secondo il piano, il governo siriano dovrà cessare le operazioni nelle aree controllate dall'opposizione.
Russia e Stati Uniti potranno istituire un fronte comune per combattere i gruppi jihadisti, tra cui il sedicente Stato Islamico.

sabato 19 marzo 2016

Le ragioni del ritiro della Russia dalla siria

Nulla di preciso sembra spiegare questo repentino mutamento di rotta. Più probabilmente, infatti, una serie di ragioni diverse hanno indotto il presidente della Federazione Russa a optare per una soluzione che, come spesso accade quando c’è di mezzo il “nuovo zar”, ha spiazzato la maggior parte degli osservatori.

mercoledì 10 febbraio 2016

Siria, l'imperialismo reclama guerra

SI sta imprimendo una pericolosa accelerazione intorno a quella che provincialmente Definiamo “guerra civile siriana” quando è ormai evidente che coinvolgimento, responsabilità, conseguenze e implicazioni eccedono ampiamente il territorio conteso del regime degli Assad.

domenica 29 novembre 2015

Riflessioni sulla crisi Russia-Turchia

Un caccia militare russo è stato abbattuto da un missile sparato da un aereo turco. Dure le ritorsioni di Putin: stop ai voli charter, vietato assumere lavoratori turchi in Russia. Sembra di rivivere gli anni Cinquanta, con la Guerra fredda, ma le apparenze si fermano qui. Questa non è ancora una vera crisi, ma se si inasprisse la situazione l'Isis ne uscirà vittoriosa.

mercoledì 25 novembre 2015

Erdogan l'ha fatta davvero grossa

L'abbattimento di un caccia Sukhoi 24 dell'aviazione russa è stato abbattuto dagli F-16 turchi al confine con la Siria  è un gesto di una inaudita gravità. Il sultano Erdogan, sta scherzando davvero con il fuoco e rischia di aprire un pericolosissimo fronte di guerra in una zona già ampiamente devastata, ma sopratutto per la fragile stabilità e pace globale.

venerdì 6 novembre 2015

L'America, l'Europa, la Russia e il terrorismo ISIS.

Meglio avere dei dubbi che false certezze (Luigi Pirandello)


Sebbene non sia un politico, mi capita di pensare all’inumano delle guerre e mi sono chiesto se le brutture dell’Isis non dissimulino lo scopo di scongiurare la nascita di figli bastardi che seconderebbero dalla globalizzazione degli insediamenti umani o promiscui. Del resto, i racconti di Mille e una notte che narrano delle esecuzioni nell’harem potrebbero essere illuminanti. E la principessa Sherazade che salva il califfo, suo padre, non è forse una metafora della fedeltà nelle origini? Preso da questi pensieri decido che l’inumanità o l’orrore della guerra di religione è sinonimo di grottesco fanatismo paranoide. 

lunedì 7 settembre 2015

Il globo ridisegnato

Il potere evolve, il parziale declino del modello Usa-centrico sta producendo un tentativo da più parti di ridisegnare il globo. Ecco come:

venerdì 17 aprile 2015

L’asse Mosca-Teheran

La decisione annunciata questa settimana dal presidente russo, Vladimir Putin, di sbloccare la fornitura all’Iran di un sistema di difesa missilistico relativamente avanzato, ha provocato non pochi malumori in Occidente e in Israele. L’iniziativa del Cremlino giunge d’altra parte a pochi giorni dalla ripresa dei negoziati sul nucleare della Repubblica Islamica per il raggiungimento di un accordo definitivo con la comunità internazionale e sembra gettare le basi per una sorta di asse Mosca-Teheran che potrebbe influire significativamente sugli assetti strategici mediorientali del prossimo futuro.

sabato 28 febbraio 2015

ORRORE omofobo a San Pietroburgo. Accoltellato a morte perché gay

San Pietroburgo. Accoltellato a morte perché gayUn uomo di 38 anni è stato massacrato con 26 coltellate nella sua dacia vicino San Pietroburgo perché gay. Lo riporta l'agenzia 47news.ru.

mercoledì 11 febbraio 2015

Terza Guerra Mondiale? roba già vista

Abbiamo le ore contate? La contesa tra la NATO e la Russia in Ucraina, dopo le dichiarazioni di Obama di voler armare Kiev, rischia di trascinare seriamente il mondo in un nuovo conflitto armato, nella famigerata "Terza Guerra Mondiale".

sabato 20 dicembre 2014

La crisi economica russa, i rischi e le conseguenze sull’Occidente

Tanto tuonò che piovve. Sono anni, direi dall’esplosione, ancora irrisolta, dell’intera area caucasica a partire dal 1991 (e che ha avuto nel primo conflitto osseto-georgiano, nel conflitto georgiano-abcaso, e nella guerra russo-georgiana del 2008, oltre che nel lunghissimo conflitto ceceno, che ha coinvolto anche l’Inguscezia) che l’Occidente e la Russia stanno combattendo una guerra per la redistribuzione delle aree di influenza. Una guerra che ha coinvolto i Balcani, poi in tempi più recenti la Siria e la Libia, che si è acuita con la crisi economica europea, combinandosi in modo perverso con la tradizionale dottrina tedesca di politica estera dello spazio vitale ad est, che ha trascinato l’Europa intera nella deflagrazione programmata dell’Ucraina.

sabato 8 novembre 2014

La Russia e la Cina scalzano il dollaro

Secondo l’opinione di molti esperti, il ravvicinamento della Russia e della Cina mette a repentaglio il benessere del dollaro. Nel corso della recente visita a Mosca del premier del Consiglio di Stato della Repubblica Popolare Cinese, Li Kequiang, le parti hanno confermato il desiderio vicendevole di aumentare al massimo i pagamenti reciproci in rubli e in yuan. Gli esperti sottolineano che tale tendenza potrebbe alla fine sconquassare il predominio economico degli USA.

giovedì 23 ottobre 2014

Ecco come cambia l’Europa dopo il vertice Asem di Milano


Una crisi che sembrava insuperabile prima del vertice Asem di Milano del 17 e 18 ottobre scorso. Tanti erano gli elementi che arrivavano per complicare le cose, primo fra tutti l’annuncio del commissario Ue all’Energia Guenther Oettinger sul fantomatico accordo del pagamento dei debiti ucraini, immediatamente smentito da Alexej Miller, amministratore delegato del gigante russo del gas Gazprom e l’ucraino Andrii Kobsoliev, ad della società energetica statale Naftogaz, smentiscono Guenther Oettinger gettando un’ombra nera sul futuro degli approvvigionamenti europei.

lunedì 13 ottobre 2014

USA VS RUSSIA, CHI VINCE?

La contrapposizione USA-Russia risale a non molto tempo fa.
L'origine del perenne conflitto può collocarsi, cronologicamente, all'incirca un secolo addietro. Il tutto ha formalmente inizio con la Rivoluzione d'Ottobre.

mercoledì 3 settembre 2014

La NATO contro la Russia

E’ una vera e propria escalation quella che vede protagonista in questi giorni la Nato. Prima l’annuncio che la Gran Bretagna guiderà una missione militare forte di ben 10 mila uomini diretta a Kiev, poi l’invio di migliaia di soldati e mezzi nell’est Europa, poi ancora la decisione di aprire cinque nuove basi militari dell’Alleanza Atlantica in Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia e Romania. Il tutto dovrà essere sancito dal vertice dell’alleanza militare previsto in Galles il 4 e 5 settembre ma appare assai difficile che qualche partner di peso voglia o riesca a mettere i bastoni tra le ruote alle cancellerie decise a rimilitarizzare la frontiera con Mosca nonostante le promesse fatte alla Russia alla fine della cosiddetta ‘Guerra Fredda’.

martedì 5 agosto 2014

Le sanzioni alla Russia fanno male all’Unione Europea

Cominciano a manifestarsi le prime serie conseguenze delle dure sanzioni economiche comminate da Stati Uniti, Unione Europea e Giappone nei confronti della Russia e decise dopo la reazione di Mosca al cruento colpo di stato filo-occidentale di febbraio a Kiev che ha scatenato nel paese una sanguinosa guerra civile tuttora in corso.

mercoledì 30 luglio 2014

Le sanzioni alla Russia costeranno care a noi

Il crescente conflitto tra la Russia e l’Ucraina, con l’inasprirsi delle sanzioni nei confronti Mosca rischia di mettere sotto scacco l’Europa.