BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA
Visualizzazione post con etichetta RENZI. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta RENZI. Mostra tutti i post

sabato 21 gennaio 2017

Jobs act? un fallimento

È ormai chiaro che, rispetto all’obiettivo dichiarato (accrescere l’occupazione), il Jobs Act si è rivelato fallimentare. Il provvedimento, che ha introdotto contratti a tutele crescenti (frequentemente ed erroneamente definiti a tempo indeterminato) è stato accompagnato da ingenti sgravi contributivi a favore delle imprese per la ‘stabilizzazione’ dei contratti di lavoro.

lunedì 5 dicembre 2016

#Postreferendum, A #Renzi diamo l'onore delle armi

Il No ha salvato la Costituzione, la più bella del mondo se fosse attuata totalmente. Però rendiamo a Matteo Renzi almeno l’onore delle armi. Lo scriviamo da convinti antirenziani della prima ora.

lunedì 21 novembre 2016

Basta alle cazzate sul ricatto dei mercati e al terrorismo mediatico!

Renzi e amici che non sapendo più come arginare l'onda lunga del "No" alla manomissione della Costituzione, hanno cominciato prima con gli insulti e poi a far leva temi catastrofistici basati sulla paura di una deflagrazione economica e il terrorismo mediatico (ultima di oggi, uscita dall'euro).

lunedì 7 novembre 2016

I manganelli di Firenze e l'apologia del potere di Renzi. La soluzione è votare NO

La kermese messa in scena alla Leopolda ha tentato di individuare ancora una volta esaltare la contraposizione tra il vecchio e il nuovo corso del sistema politico italiano. il "nuovo" che dovrebbe essere leggittimato definitivamente il prossimo 4 Dicembre, giorno del referendum confermativo considerato “la madre di tutte le battaglie”.

Chiusura Equitalia. Tra inganno e propaganda

Tra le tante falsità con le quali sistematicamente Renzi ci bombarda, quella relativa alla presunta soppressione di Equitalia è probabilmente la più clamorosa. In palese caduta di consensi, in affanno rispetto al referendum, il premier cala la carta “soppressione Equitalia” per provare a carpire qualche consenso in vista dell'appuntamento del 4 dicembre.

sabato 5 novembre 2016

oggi ha vinto la DEMOCRAZIA

MENTRE ALLA LEOPOLDA ANDAVA IN SCENA LA VERGOGNA TRA POTERI FORTI BANCHIERI E STUDENTI DEI BARONi, NELL ALTRA PIAZZA C ERA E SI FACEVA SENTIRE MOLTO BENE.DA QUANDO FACCIO MANIFESTAZIONI NON MI ERO MAI TROVATO IN UNA SITUAZIONE COSI POLIZIA DIGOS E BARBARIE NONOSTANTE LA PIOGGIA E QUALCHE CARICA MOLTO FORTE NON CI HANNO FATTSTARE IN SILENZIO MA E QUESTO CHE RENZI E LEOPOLDINI VOLEVANO

venerdì 4 novembre 2016

Renzi dà soldoni agli amici della #Leopolda

Renzi nella manovra non dimentica di favorire gli amici suoi, ricordandosi del terzo settore e puntualmente sono arrivati fondi al volontariato e quella deregulation legislativa che favorisce lo sfruttamento a basso costo e il lavoro gratuito. Ovviamente non potevano mancare i soldi ai veri finanziatori del Governo, quel coacervo di interessi finanziari che ha sostenuto la Leopolda Un esempio? I soldi all'Acri.

martedì 1 novembre 2016

Ecco perchè FREE-ITALIA vota NO alla riforma renziana

L’elemento più importante che caratterizza la nostra splendida Carta Costituzionale, e che unì tutti i Costituenti dell’epoca, è il valore sacro della persona umana.
L’individuo è inteso non più come mezzo ma come fine primario dell’ordinamento giuridico e sociale.

sabato 8 ottobre 2016

Smontiamo gli argomenti del Sì


Il Sì cede nei sondaggi ma prima ancora negli argomenti portati nei dibattiti, a partire da quello dei risparmi. Renzi insiste sulla favola dei 500 milioni, ma il silenzio cala in platea quando si legge il documento della Ragioneria dello stato che certifica il risparmio per il senato a meno di 49 milioni all’anno, rendendo vera l’immagine di un diritto di voto scippato ai 50 milioni di elettrici e elettori italiani per un risparmio equivalente di meno di un caffè all’anno a testa.

martedì 27 settembre 2016

#PontesulloStretto 2.0

A volte tornaNO, direte voi. L'aveva promesso Berlusconi… Beh, ora l'a riscoperto anche Matteo Renzi, e quasi senza farsi scappare da ridere mentre lo diceva. Sarà perché parlava davanti a Pietro Salini, numero uno dei costruttori delle "grandi opere" (il gruppo Salini-Impregilo), in una celebrazione alla Triennale per il 110 anniversario della società. Sarà perché nella testa sua e di Padoan non ci sono altre possibilità di intervento pubblico in economia… ma è rimasto quasi serio nel tirar fuori il pacco-regalo impolverato e consunto dal riciclo.

mercoledì 7 settembre 2016

Su pensioni e non solo… Renzi ci truffa

In qualche parte dello sterminato codice penale italiano dovrebbe esistere una legge che vieta ai truffatori di fare il loro sporco mestiere addirittura dalla poltrona di presidente del consiglio.
Presentando le sue promesse circa la prossima legge di stabilità – la ex legge finanziaria, quella che determina le entrate e le uscite dello Stato per il prossimo anno – Matteo Renzi ha detto:

sabato 3 settembre 2016

L’Istat sbugiarda Renzi

Ora sappiamo perché Renzi ha fatto 30 slide per magnificare gli inesitenti risultati economici del suo governo. Quello di Renzi era una sorta di photoshop economico, che ritoccava dati non proprio belli per renderli più presentabili. Con continue dichiarazioni, in questi giorni il presidente del consiglio e il suo ministro dell'economia hanno fatto capire ai dirigenti dell'Istat che si attendevano una collaborazione nell'abbellimento.

sabato 14 maggio 2016

Il No apre la via al vero cambiamento

Matteo Renzi ha dato il via alla campagna per il Si alla sua controriforma costituzionale. Non è solo per svalutare le elezioni amministrative, che si preannunciano abbastanza tristi per il suo partito, che ha fatto ora questa scelta. Il plebiscito è l’arma finale di tutti i sistemi autoritari, e spesso viene giocato quando il potere è sicuro di vincerlo. Renzi ricorre a questa arma perché è convinto che solo con una investitura plebiscitaria potrà confermare e consolidare il suo potere.

venerdì 13 maggio 2016

Se ha giurato sulla Costituzione allora ci salvi dal disastro

"Ho giurato sulla Costituzione non sul Vangelo", ha detto Renzi alla trista maschera televisiva che da tanti anni c'infesta usando così in una sola frase di sette parole, due sostantivi, un verbo appena, a tirare tutto l'odio che stipa in sé sia sulla Costituzione sia sul Vangelo.
Mettere l'uno contro l'altra dinanzi agli occhi vuoti del pubblico Vangelo e Costituzione, come se il primo, mirabile sogno letterario, e la seconda, formidabile traiettoria politica, non avessero invece tanto umano valore in comune che i più liberi tra i preti e i più liberi tra i comunisti non fecero mai mistero di portarne sempre con sé copia, di entrambi, ebbene è davvero diabolica.

domenica 3 aprile 2016

Renzi, il traditore italiano

“Ha fatto più Marchionne per l’Italia che certi sindacalisti”: questa frase pronunciata da Renzi alla scuola di partito del PD non può passare sotto silenzio e merita un commento perché costituisce la testimonianza di una vera e propria presa di posizione (dall’altra parte della barricata) già evidente da tempo.
Questa frase contiene tre aspetti che FREE-ITALIA intende sottolineare:

sabato 19 marzo 2016

Renzi scippa l'acqua e la democrazia

Cinque anni dopo la straordinaria vittoria referendaria del movimento per l’acqua, Partito Democratico, governo Renzi e ministro Madia tentano un doppio affondo per chiudere definitivamente l’anomalia di un pronunciamento democratico dell’intero paese, frutto di un’esperienza di partecipazione dal basso senza precedenti e di un’alfabetizzazione sociale che ha imposto il paradigma dei beni comuni contro il pensiero unico del mercato.

domenica 13 marzo 2016

La sinistra che tenta di distrarre.

DALEMA  STA  ALLA  DESTRA
COME  RENZI  STA  ALLA  SINISTRA:
IL CENTRODESTRA PUO’ RISORGERE.


lunedì 29 febbraio 2016

Consiglio di Stato boccia Renzi sui disabili: “Indennità è un sostegno, non uno stipendio”

L’indennità di accompagnamento per i disabili non può essere conteggiata come reddito. Lo dice il Consiglio di Stato che boccia la posizione del governo sul nuovo Isee. La scorsa primavera l’esecutivo si era appellato ai giudici amministrativi in seguito alle sentenze del Tar del Lazio, che avevano accolto i ricorsi delle associazioni dei portatori di handicap contro il nuovo sistema di calcolo che somma le pensioni di invalidità al reddito. Facendo perdere il diritto ad altri importanti benefici.

giovedì 25 febbraio 2016

RENZI STUPORMUNDI

foto ANSA
Chi si dovesse trovare a passare da Cefalù, il 28 di febbraio, entrando in Duomo noterebbe un raggio di sole che, filtrando da un transetto, illumina un punto del sagrato. Lì era sepolto, in un sepolcro di porfidio, Ruggero II morto il 28 febbraio 1154. E’ stata edificata 900 anni orsono. Questo tipo di meridiane che illuminano un punto preciso nella ricorrenza di date simboliche le troviamo anche nella chiesa di San Nicola a Catania, in quella di Sangiorgio a Modica, nella cattedrale di Palermo, nel Duomo di Milano ed in tante altre chiese costruite in tempi nei quali gli uffici tecnici, le sovrintendenze, i dipartimenti ministeriali e tutto l’accròcco di enti vari non era nemmeno immaginabile. 

lunedì 22 febbraio 2016

Ecco l’elenco degli esponenti pd indagati e condannati

Senza nessuna velleità giustizialista o moralista pubblichiamo una lista di tutti gli indagati, arrestati, imputati e condannati del Pd.

Non tutti ovviamente sono stati condannati in via definitiva, quindi sono innocenti, ma è la questione morale, tanto sbandierata dal renzismo, a scricchiolare.