BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA
Visualizzazione post con etichetta DISABILI. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta DISABILI. Mostra tutti i post

domenica 2 settembre 2018

Disabili e scuola: ancora criticità e problemi

Tra pochi giorni oltre 250.000 alunni con disabilità si appresteranno a tornare a scuola e ad accoglierli ci saranno 139.000 insegnanti per il sostegno cui se ne sono aggiunti circa 13.000 recentemente stabilizzati dal Governo. E tuttavia va registrato anche quest’anno il perdurare di varie criticità e problemi , dalla carenza di docenti di sostegno specializzati, alla mancata realizzazione di piani didattici personalizzati, dalla presenza di barriere architettoniche ancora in troppe scuole, fino alla carenza di servizi di trasporto gratuito e di assistenza.

lunedì 7 maggio 2018

Parole di un passato che ritorna (e che fanno paura)

Alcuni giorni fa il presidente di una grande regione italiana, spiegando di fronte al consiglio le difficoltà che ha incontrato nella quadratura del bilancio, ha detto che se non ci fossero stati i disabili gravissimi, la regione avrebbe potuto disporre di qualche decina di milioni in più da destinare ad altri capitoli dove sono stati fatti dei tagli. Una frase GRAVISSIMA che fà paura. A quella frase sono seguite alcune reazioni, specialmente delle associazioni delle famiglie di persone disabili, ma più per dire che quella cifra è probabilmente sovrastimata, visto che pare non siano così tante le risorse destinate ai gravissimi ogni anno.

domenica 9 aprile 2017

Disabili e sessualità: Basta tabù

Il nostro vivere quotidiano porta a non affrontare certi argomenti il cui solo pensiero genera un automatico disagio, imprigionando dentro il silenzio di un tabù realtà escluse a priori dal dibattito e dal confronto sociale.
Oggi Italia-libera.net, gruppo FREE-ITALIA, per mano di Gerd Dani, esprime e riporta il bisogno sincero di spazio, causato da una mancanza di considerazione, che avvertono le persone disabili in merito alla sessualità, rapportata appunto, nelle sue varie e complesse forme, al mondo della disabilità. Problema sentito e comune purtroppo a molti.

sabato 8 ottobre 2016

Scuole all'avanguardia, dove non ci sono posti per disabili

A Casalecchio di Reno ,in una scuola rinomata , l'Istituto Salvemini,ritenuta all 'avanguardia per i formidabili mezzi d'integrazione....accade questo...
Il preside chiede ai genitori dei ragazzi diversamente abili di frequentare a turno le lezioni , poiché mancano gli insegnanti??????? E tutti quegli insegnanti che son rimasti fuori dalle chiamate dirette dei loro beniamini???non si possono applicare la dove mancano????

venerdì 26 agosto 2016

FREE-ITALIA parla di Accessibilità digitale per disabili

L'accessibilità per i disabili non è una tematica esclusivamente rapportata di facilitazioni di tipo fisico e all'abbattimento delle tante barriere architettoniche presenti nelle città italiane.
Esiste un intero capitolo di tale argomento che regola e garantisce anche la piena accessibilità alle moderne tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

lunedì 29 febbraio 2016

Consiglio di Stato boccia Renzi sui disabili: “Indennità è un sostegno, non uno stipendio”

L’indennità di accompagnamento per i disabili non può essere conteggiata come reddito. Lo dice il Consiglio di Stato che boccia la posizione del governo sul nuovo Isee. La scorsa primavera l’esecutivo si era appellato ai giudici amministrativi in seguito alle sentenze del Tar del Lazio, che avevano accolto i ricorsi delle associazioni dei portatori di handicap contro il nuovo sistema di calcolo che somma le pensioni di invalidità al reddito. Facendo perdere il diritto ad altri importanti benefici.

domenica 24 gennaio 2016

Renzi tassa i disabili. VERGOGNA

Si pagheranno  le tasse sull’assegno di invalidità e accompagnamento.

 A seguito della  riforma dell’Isee dal 1 gennaio 2015 gli assegni di accompagnamento, le pensioni di invalidità e tutti gli emolumenti economici ricevuti da uno qualsiasi dei componenti il nucleo familiare per invalidità e/o condizione di disabilità o non autosufficienza, concorrono al reddito familiare.

domenica 8 novembre 2015

SONO TUTTI PRESENTI?

3.    INTEGRARE.  L’annosa questione del sostegno  e……quelli che ci lavorano
1.         Gli interventi statali
2.        Gli interventi territoriali
3.                                                                                                                    3.  Gli interventi nelle scuole

Gli interventi nelle scuole rappresentano  tessere del sistema che, lo voglio ricordare, non ha esaurito le sue azioni e forse non le ha ancora ben coordinate se il report dell’OND riporta quale criticità l’inclusione scolastica dei disabili.

mercoledì 28 ottobre 2015

2. Interventi territoriali

Trattata la prima dimensione sembra che la stessa complessità  caratterizzi la seconda: gli interventi territoriali.
D’altronde la cultura dell’handicap che ci portiamo addosso non è mai stata una strada maestra: evoluzione lenta ed interventi frammentari ne hanno segnato la disomogeneità  e  sono  indicatori di una più ampia difficoltà legislativa prodotta dalla impreparazione di fondo nell’affrontarne le criticità che appaiono vissute piuttosto per sensibilità separata.
Non a caso quando fu legiferata l’istruzione obbligatoria ai minori non furono previsti interventi per alunni in difficoltà sia fisiche che psichiche, né nella legge Casati del 1850, né nella legge Cuppino del 1877 né nelle leggi Orlando  del 1904 e Credaro  del 1911.

martedì 27 ottobre 2015

INTEGRARE NON E' COSA FACILE? QUANTI CI LAVORANO?

INTEGRARE.  L’annosa incoerenza del sostegno e……quelli che ci lavorano
1.       Gli interventi statali
2.      Gli interventi territoriali
3.      Gli interventi nelle scuole

Poiché il tema è complesso in quanto pone assolutamente in relazione le attività preposte alla integrazione,  mi piace trattarlo per aree di intervento.

venerdì 29 maggio 2015

DISABILI E SCUOLA. lo specchio di una sociatà MALATA

FREE-ITALIA affronta un tema complesso e spinoso, ossia, l'inserimento dei disabili nel sistema scolastico; lo fa citaando Un' inchiesta di Superabile Inail, portale di informazione e documentazione sulle tematiche della disabilità, rivela che In Italia ci sono circa 70 scuole per disabili. Si tratta di strutture altamente specializzate, di eccellenza assoluta e in grado di venire incontro alle esigenze degli alunni con disabilità, soprattutto al nord. In totale ospitano, all'interno delle loro classi, circa 1800 bambini con disabilità varie e più o meno gravi. L'accesso alle scuole per i disabili in Italia è tutt' altro che semplice E questo malgrado il fatto che pochi ne parlano o sono a conoscenza dell' esistenza delle scuole per disabili. Quasi fosse un tema da evitare.

giovedì 26 marzo 2015

PALERMO. Famiglie e studenti disabili sit-in a Palazzo Comitini


Da mercoledì infatti il servizio di assistenza di studenti con disabilità potrebbe essere sospeso come oramai avviene continuamente Uno stop che potrebbe diventare sempre più concreto: il 31 marzo si esaurisce anche l'ultima tranche di finanziamento e ad oggi non ci sono ancora notizie sulle risorse che servirebbero per rifinanziare le attività.

sabato 15 novembre 2014

Roma, Metro Linea C : quando viaggiare è sofferenza e scommessa

A Roma ci sono tre linee di metropolitana. L’ultima è stata inaugurata poche settimane fa, in pompa magna, ma il treno, già al primo viaggio, si è fermato per un “guasto tecnico” (conoscete un guasto di metropolitana che non sia “tecnico”?...) e questo dopo aver percorso solo pochi km.

sabato 25 ottobre 2014

la doccia fredda ai malati non autosufficienti

Il taglio di cento milioni previsto dalla legge di Stabilità al Fondo per le non autosufficienze divide il Governo e scatena la protesta delle associazioni, in primis quella dei malati di Sla. Dopo aver smosso l'Italia con la campagna delle secchiate di acqua gelata per promuovere la ricerca, con il premier Matteo Renzi in prima fila nel rovesciarsi il secchio in testa, i malati si trovano invece ora a fare i conti con nuovi tagli all'assistenza.

giovedì 23 ottobre 2014

Fondo non autosufficienza, il governo taglia, associazioni: Subito ripristino o mobilitazione!

A partire dalla riduzione del Fondo per le Non Autosufficienze, ritenuta come «irricevibile», tutte le organizzazioni di persone con disabilità e delle loro famiglie, che hanno incontrato oggi due Sottosegretari del Governo, convengono sul fatto che in assenza di chiari e opposti segnali, non resta che la via della mobilitazione e della piazza, contro quanto stabilito dal Disegno di Legge di Stabilità, per attirare la giusta attenzione e chiedere una svolta secca e decisa

giovedì 10 luglio 2014

L’inserimento dei ragazzi disabili nella scuola pubblica, orgoglio italiano

disabiliIn questo periodo così buio e triste del nostro Paese (non sto parlando della sconfitta ai mondiali di calcio) è utile far luce sulle cose positive che l’Italia ha fatto e continua a fare.

martedì 8 luglio 2014

Quando il Network ha un senso: #vorreiprendereiltreno.,


Jacopo un giovane disabile che con un hashtag, ( sono un tipo di tag utilizzati in alcuni social network per creare delle etichette). Ha sensibilizzato più lui che intere pagine e denunce su una delle tante retratezze italiane.

lunedì 27 gennaio 2014

Giornata della memoria: i disabili e la Shoah ai giorni nostri

Il 27 gennaio ricorre  il giorno della memoria.
Una giornata  dedicata al ricordo anche degli stermini nazisti delle persone con disabilità. 
La folle ideologia nazista, supportata dall’idea dell’esistenza di vite inutili, di costi non sostenibili dalla società e dalla purezza della razza ariana, sterminò decine di migliaia di persone con disabilità, attraverso leggi e pratiche in ospedali e istituti speciali.

domenica 26 gennaio 2014

Allarme: il Governo vuole tagliare le detrazioni fiscali ai disabili!

La legge di stabilità per il 2014 può generare nel giro di poche settimane esiti pesanti per milioni di persone con disabilità e non autosufficienti e le loro famiglie.
La legge di stabilità, infatti, prevede una riduzione delle detrazioni previste dall’articolo 15 del Testo Unico delle Imposte sui redditi (DPR 917/1986). Si tratta di un’ampia gamma di oneri che il contribuente può detrarre (al 19% della spesa sostenuta) in sede di denuncia annuale dei redditi: i mutui per l’acquisto dell’abitazione, le spese sanitarie, le spese per l’acquisto di ausili o veicoli adattati al trasporto di disabili, le spese di interpretariato per sordi o per l’acquisto di cani guida per ciechi, le spese veterinarie, le spese funebri, le erogazioni liberali (es. donazioni) e altro.

martedì 29 ottobre 2013

La lettera scritta dalle associazioni che difendono i malati gravi all'assessore regionale siciliano alla sanità Lucia Borsellino !

Le associazioni che difendono i diritti dei malati gravi scrivono all'assessore alla sanità siciliana Lucia Borsellino , ecco il testo integrale : 
Assessore Lucia, la smetta di infierire sui malati gravi con promesse tradite e comitati farlocchi!