BENVENUTI SU FREE-ITALIA

venerdì 20 gennaio 2017

La solidarietà concreta di FREE-ITALIA

Siamo dell'idea, di non sbandierare ai quattro venti solidarietà,quando non ci si sporca le mani fare qualcosa di concreto.. Nei confronti di un Italia, tormentata e rasa al suolo da eventi disastrosi, valanghe,slavine e terremoti ; tantissima gente si stà muovendo affinché le persone colpite da questo disastro,ricevano solidarietà e ciò di cui necessitano...

OGGI è L'alba di un nuovo fascismo mondiale

OGGI un uomo che rappresenta i valori del Ku Klux Klan e i valori del machismo aggressivo, un uomo che ha costruito le sue fortune economiche sul lascito miliardario del padre e lo sfruttamento brutale di lavoro malpagato e sulla truffa diventerà presidente degli Stati Uniti d’America. In altre parole: uno schiavista diventerà presidente del paese che, nel 2008, reduce da due sconfitte militari e sprofondato in una crisi finanziaria disastrosa, affidò la Presidenza ad un intellettuale dalla pelle nera.

Non chiamatela calamità

Per parlare della calamità che ci sta colpendo, vorremmo citare i Promessi sposi. Manzoni parla a lungo di calamità: dedica interi capitoli alla carestia e alla peste, a costo di far perdere slancio alla trama del suo romanzo e quasi dimenticando i suoi personaggi. Prendiamo la peste, l’elemento chiave e risolutivo del finale. A un certo livello della narrazione la peste è certamente una calamità: qualcuno muore e qualcuno sopravvive. La provvidenza, la giustizia divina o la necessità di chiudere il romanzo fa sì che Renzo e Lucia sopravvivano e che don Rodrigo ne muoia.

giovedì 19 gennaio 2017

Vergognoso: i 28 milioni donati ai terremotati sono bloccati

E’ semplicemente SCANDALOSO che i 28 milioni di euro donati (a cui FREE-ITALIA ha contribuito) ai terremotati di Marche, Lazio e Abruzzo sono ancora immobilizzati presso un conto della Tesoreria Centrale dello Stato.

mercoledì 18 gennaio 2017

ATTENZIONE, CI STANNO PRIVANDO DELLE LIBERTA'

Con la scusa dell'anti-terrorismo, le leggi in Europa stanno mettendo in pericolo diritti e libertà fondamentali. Stanno trasformando intere nazioni in stati di sorveglianza, permettono un controllo indiscriminato delle persone da parte dei governi, restringono la libertà d’espressione, hanno un impatto soprattutto su minoranze, migranti e attivisti. Con queste leggi “orwelliane” si negano i diritti col pretesto di difenderli. I governi europei stanno usando le misure anti-terrorismo per consolidare poteri draconiani, prendere di mira determinati gruppi in maniera discriminatoria e togliere diritti col pretesto di difenderli. Vogliono creare una società in cui la libertà sarà l’eccezione e la paura sarà la regola.

FREE-ITALIA illustra Cosa Fare in Caso di #terremoto

La nostra penisola a causa della sua posizione geografica, è un paese ad alto rischio sismico. Essere pronti ad affrontare il terremoto può significare in molti casi salvarsi la vita. FREE-ITALIA ha preparato per voi questa utile guida con comportamenti da adottare in caso di scosse sismiche.

E' FACEBOOK LA NUOVA REALTA' D'INFORMAZIONE E.. CENSURA

Facebook non è più solo un social network: conserva i nostri ricordi, stimola la nostra vita sociale, funziona da promemoria e ci permette di comunicare con i nostri amici in qualsiasi continente essi si trovino. Facebook, insomma, è quasi una nostra estensione. Del resto, se non gli schermi dei nostri telefonini, i dati parlano chiaro: sono 1.71 miliardi gli utenti attivi al mese e 1 miliardo il numero di iscritti che si collega quotidianamente da un dispositivo mobile.

martedì 17 gennaio 2017

Nella deriva dell’informazione online, FREE-ITALIA Si distingue


I lettori avranno di recente notato quanto sia scesa l’asticella della qualità dei blog online vertiginosamente. Nel novero dei fatti spendibili sulla propria testata telematica è entrato a gamba tesa un inedito genere giornalistico: il commento. Il tema in agenda non diventa più, dunque, la notizia vera e propria, bensì il commento alla notizia. Ovviamente, basta un commento qualunque. Per alcuni è un vizio, per altri è un metodo. Fatto sta che parliamo di una pratica tutta italiana.

In Italia l’1% è trenta volte più ricco del 30% più povero

Mentre i ricchi si arricchiscono sempre più velocemente, i poveri diventano sempre più poveri: il risultato è che la forbice della disuguaglianza nella distribuzione della ricchezza mondiale è diventata sempre più larga. Basti pensare che gli otto super miliardari censiti da Forbes detengono la stessa ricchezza che è riuscita a mettere insieme la metà della popolazione più povera del mondo: 3,6 miliardi di persone. D’altra parte, appena l’1% ha accumulato nel 2016 quanto si ritrova in tasca il restante 99%.