sabato 19 aprile 2014

Il Portogallo risorge, ma la gente vive peggio

Sono passati quasi tre anni da quando il Portogallo era costretto a chiedere un finanziamento esterno a Fmi, Ue e Bce. Da allora molte cose sono cambiate, prima di tutto i protagonisti: il primo ministro socialista José Socrates è stato sostituito dal conservatore Pedro Passos Coelho, al Fmi Christine Lagarde ha preso il posto di Dominique Strauss-Kahn e all’Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem è subentrato a Jean-Claude Junker. Ad accrescere una certa sensazione di distanziamento rispetto ad un passato che per quanto vicino appare oggi già molto distante, il rimpasto di due tra i principali protagonisti dell’attuazione del Memorandum stilato con la Troika: il ministro delle Finanze, Vitor Gaspar, nominato direttore del Dipartimento affari fiscali del Fmi, e Alvaro Santos, ex ministro dell’Economia, passato all’Ocse.

Lo stress è contagioso: basta lo sguardo


 Lo stress non solo è causa di numerosi problemi di salute, ma è persino contagioso. E' quanto hanno scoperto alcuni scienziati dei centri di ricerca di Dresda e Lipsia, inGermania. Secondo quanto appurato dai test effettuati dagli esperti, lo stato di ansia e tensione sarebbe infatti in grado di trasmettersi anche solo attraverso lo sguardo.

Una strategia controintuitiva per combattere la depressione

© FERNANDO DA CUNHA/BSIP/Corbis
Stimolando un'area cerebrale già troppo attiva nelle persone depresse, i sintomi non si acuiscono ma anzi si alleviano. Il fenomeno, apparentemente paradossale, è dovuto all'innesco di un processo di feedback simile a quello che regola la temperatura corporea, e apre la strada a nuovi approcci terapeutici Una strategia terapeutica concettualmente nuova per il trattamento della depressione reattiva – quella che insorge in seguito a eventi stressanti - è stata individuata da un gruppo di ricercatori della Icahn School of Medicine at Mount Sinai, a New York, che la descrivono in un articolo su “Science”.

Musica turca, dal saz all’arabesk


La mia passione per la musica turca nasce con un prezioso dischetto paradossalmente prodotto in Francia nel 1972. “Oriental Sound”, accreditato a Chettini and The Turkish Trio. Un album che pensavo poco importante e storicizzabile, e che invece pare essere oggetto del desiderio per molti collezionisti. Vale insomma un sacco di soldi. Su ebay le poche copie in circolazione vengono quotate dai 150 euro in su. Il fatto strano è che, nonostante la produzione francese, tutte le copie sono in Turchia. Al di là del fattore economico, il disco è, per quanto mi riguarda, l’esempio più alto di sound turco contemporaneo. Siamo in territorio pseudo jazz e world. La musica prende infatti il via dalla fusion turca, ammantando il tutto con colori psichedelici e riadattamenti in chiave anatolica di movimenti folk, funk e, come suggerisce il titolo, soul.

Alla scoperta di Verona, la città di Romeo e Giulietta da vivere tutto l’anno

verona1Ha ospitato in questi giorni l’importantissima fiera del vino italiano, appuntamento annuale non solo per i viticoltori ma per tutti gli amanti della bevanda cara al dio Bacco. Verona evoca una serie di attrazioni e di eventi che la rendono una città da visitare tutto l’anno: Vinitaly, l’Arena con i suoi concerti, la casa di Giulietta Capuleti sono solo alcuni esempi.

La cappella di Rosslyn in Scozia: dove il mito e la leggenda infittiscono il mistero…

rosslynPer gli amanti del mistero e delle leggende, c’è un posto in Scozia che attira tanti visitatori per le sue strane e poco ortodosse architetture. E’ la cappella di Rosslyn, situata a Roslin, nel Midlothian, vicino a Edimburgo. Costruita tra il 1446 e il 1484, la cappella è stata definita non solo una meraviglia architettonica, ma anche una ‘enciclopedia scolpita nella pietra’, poiché tutta la superficie della cappella è ricoperta di incisioni con scene, personaggi e situazioni interpretabili a vari livelli e in vari modi.

Camomilla: la pianta aromatica sacra al dio Sole Rà, ricchissima di proprietà medicamentose e cosmetiche

white garden camomilesLa Chamomilla matricaria, appartenente alla famiglia delle Asteraceae(Compositae), è una piantina aromatica erbacea annuale, che può raggiungere i 50 cm di altezza,, con foglie profondamente divise in segmenti stretti (lacinie), che fiorisce da maggio a settembre, con capolini gialli, contornati da petali rivolti verso il basso, come piccole margherite.